Fra gli esemplari presenti anche un rarissimo manifesto francese sull’Affaire Dreyfus e “Il libro dei sogni” di Fellini

Sabato 17 e domenica 18 febbraio – Padiglioni di Cesena Fiera

 

 

Cesena (12  febbraio 2024) – Un manoscritto autografo di Giuseppe Garibaldi è una delle meraviglie che si potranno ammirare all’edizione invernale di “C’era una volta… il Libro”, lo speciale cesenate dedicato al mondo dell’antiquariato e del modernariato librario e al collezionismo cartaceo che si terrà nei padiglioni di Cesena Fiera, a Pievesestina sabato 17 e domenica 18 febbraio.

 

Il cimelio garibaldino è un ordine militare originale e manoscritto redatto da Garibaldi (che si firma ‘Generale del Governo di Roma, eletto dal suffragio universale e con poteri straordinari’) dopo lo sbarco dei Mille a Talomone, in Toscana all’alba del 7 maggio 1860. Con questo scritto Garibaldi fa convocare il Comandante Zambianchi al quale di propone di prendere il comando di un drappello di volontari che avrebbe effettuato una diversione verso lo Stato Pontificio al fine di incitare una rivolta. L’esemplare presente in fiera è, con tutta certezza , l’ultima versione prima della lettera ufficiale effettivamente recapitata a Zambianchi, che è catalogata alla Biblioteca Nazionale di Roma e reca tutte le correzioni presenti sulla nostra copia.

 

Ma varie altre ‘chicche’ si potranno trovare fra gli stand della manifestazione. Annunciate molte edizioni novecentesche di gran fascino, fra cui spicca la prima edizione del libro di Gio Ponti “Amate l’architettura” (Genova 1957), pensata e progettata dallo stesso Ponti e impreziosita dall’autografo dell’autore. Più recente, ma di indubbio fascino, “Il libro dei sogni” di Federico Fellini. Si tratta di una prima edizione a tiratura limitata (solo 1000 copie) pubblicato da Rizzoli nel 2007: all’uscita il libro andò a ruba, e i pochi esemplari che si trovano in commercio hanno raggiunto quotazioni ragguardevoli.

Sul fronte dei libri antichi, la mostra offre l’occasione di ammirare da vicino vere e proprie opere da museo, come originali e preziosi manoscritti medievali, grazie alla presenza di espositori di eccellenza come Giuseppe Solmi Studio Bibliografico (Ozzano BO). Si segnala, a proposito un interessante facsimile de L’Officiulum, testo di preghiere miniato più antico finora conosciuto prodotto in Italia.

Ricchissima, come di consueto, l’offerta sul fronte delle stampe e della grafica, con veri e propri pezzi unici. Fra essi, un rarissimo manifesto francese di fine Ottocento, della serie “Musée des horreurs” firmata da Victor Lenepveu. Il manifesto raffigura Émile Zola nelle sembianze di un maiale.

 

 

Come di consueto, “C’era una volta… il Libro” viene ospitato nella cornice di “C’era una volta…” la kermesse dedicata al brocantage, vintage e officina antiquaria in programma negli stessi giorni con oltre 200 espositori da tutta la Penisola.

 

Info

“C’era una volta… il Libro” febbraio 2024

Date: 17 e 18 febbraio

Luogo di svolgimento: Cesena Fiera – Pievesestina di Cesena (Fc)

Orario d’apertura delle due giornate: dalle ore 9.00 alle 18.30 (ultimo accesso ore 18)

Ingresso: 3 euro. Gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70.

Info con possibilità di acquistare il biglietto on line: www.ceraunavoltantiquariato.com

FB C’era una volta il Libro

IG ceraunavolta.illibro